Viaggi in crociera, la sicurezza prima di tutto

Da sempre la sicurezza della navigazione è al centro dell’attenzione delle compagnie crocieristiche. I fatti dell’Isola del Giglio sono ormai affidati alle cronache giudiziarie, pur essendo un episodio che serve ancora oggi da monito per tutti.

MSC0911695_Vita_di_bordo_EquipaggioMOD

Sin dai primi momenti di clamore Msc Crociere si è preoccupata di sgombrare il campo da inutili timori e a dare rassicurazioni circa la sicurezza delle sue navi. In sostanza il messaggio è: non c’è nulla da temere, le navi sono già da molti anni esempi brillanti di tecnologia e sicurezza, ma dopo gli eventi degli ultimi anni la nostra industria è ancora più attenta a garantire la massima tranquillità ai passeggeri. E non solo per le navi che saranno costruite d’ora in poi, ma anche e soprattutto per quelle che già solcano i mari di tutto il mondo.

A conti fatti l’attenzione dei media non ha aiutato la cantieristica navale e il settore delle crociere. «In Italia – spiegano i massimi responsabili di Msc – abbiamo giudicato un avvenimento trascinando nelle critiche tutto il settore, il quale è invece un comparto superperformante». Le soluzioni vanno ricercate a livello complessivo e non agendo solo sulle norme locali. Tant’è che è diventato operativo un confronto tra società di navigazione, costruttori e le commissioni che stabiliscono le regole che servono per collegare in modo corretto turismo, ragioni economiche e sicurezza.

Msc Crociere ha anche spiegato in modo dettagliato cosa debba intendersi per sicurezza. Ad esempio tutte le navi sono progettate in conformità con i rigorosissimi standard internazionali imposti dall’Organizzazione marittima internazionale e dell’Onu; gli equipaggi seguono corsi di formazione approfonditi e si sottopongono a prove di emergenza, compresa l’evacuazione di una nave, nel corso delle soste in porto durante le crociere; gli ospiti a bordo sono informati e addestrati, all’inizio o nelle prime ore di ogni crociera, per affrontare eventuali situazioni di difficoltà; una volta alla settimana vengono sperimentati tutti i sistemi di sicurezza, ad esempio calando in mare le scialuppe di salvataggio per verificarne la loro perfetta affidabilità. Infine sapevate che a bordo si svolgono esercitazioni antincendio, per la gestione dei mezzi di soccorso, per le emergenze mediche e perfino per trattare e prevenire infezioni gastrointestinali?