Tra le meraviglie di Malta crociere, spiagge, natura e città a due ore dall’Italia

Tra le mete più convenienti e confortevoli per chi progetta una nuova vacanza non troppo lontano da casa c’è l’arcipelago maltese con le sue meraviglie ambientali e le sue suggestioni architettoniche. A due ore di volo dai principali scali italiani e al centro di diversi itinerari crocieristici, Malta si conferma come una delle località al tempo stesso più economiche ed accoglienti del Mediterraneo, con una strizzatine d’occhio a un target turistico giovane e easy. Tant’è che secondo la European Consumers Choice, l’organizzazione internazionale che ogni anno stila una classifica delle mete europee da visitare, le isole maltesi sono tra le prime dieci migliori destinazioni, perfette per tutti i gusti: spiagge, calette e angoli deserti per chi cerca tranquillità, un litorale ventoso per gli sportivi e locali notturni per chi ama divertirsi.

malta_hcf6b_T0

Le tre isole maggiori dell’arcipelago – Malta, Gozo e Comino – sono un concentrato di attrattività: predilette da molte stelle di Hollywood per la riservatezza delle loro coste; scelte dagli appassionati di immersioni per la limpidezza del mare; frequentate da chi cerca una vacanza culturale per le numerose testimonianze archeologiche che vi sono ospitate. Basti ricordare che La Valletta è un sito inserito nel patrimonio mondiale dell’Unesco grazie ai suoi sette millenni di storia, ma è anche una città ricchissima di ritrovi, bar, ristoranti e luoghi di interesse turistico in grado di accontentare davvero tutti. Negli ultimi anni la città è stata profondamente restaurata in chiave moderna, a cominciare dal City Gate, la sede del Parlamento maltese, disegnata da Renzo Piano con una facciata in blocchi di pietra tagliati al laser e un auditorium all’aperto caratterizzato da uno scheletro di metallo costruito sulle rovine della Opera House. Un perenne contrasto tra vecchio e nuovo che rende ancor più sorprendenti e affascinanti gli scorci di questa città incorniciata tra palazzi settecenteschi e il mare blu cobalto.

E poi le spiagge, numerosissime e quasi sempre totalmente incontaminate, alcune note ai flussi turistici, altre poco frequentate. Ad esempio, la baia di Dwejra, un luogo perfetto per praticare snorkeling grazie alla profondità dei fondali e alla presenza di grotte, caverne e insenature tutte da esplorare. Si pensi che uno dei punti della baia è la cosiddetta Blu Hole, una piscina naturale di venti metri di profondità considerata dal famoso esploratore Jacques Cousteau fra i luoghi migliori al mondo per fare immersioni. Sempre a Gozo non si può non visitare Ramla Bay, una spiaggia di sabbia rossa oggi preferita da famiglie e bambini, conosciuta anche come la spiaggia di Calipso perché ospita la grotta dove secondo la leggenda la ninfa tenne prigioniero Ulisse.

La spiaggia più bella di Comino, un’altra delle isole dell’arcipelago maltese, porta il nome inconfondibile di Laguna Blu poiché qui all’inizio degli anni Ottanta è stato girato il celebre film. È un autentico paradiso, per lo più selvaggio, con fondali bassi e spiagge bianchissime. Ancora sull’isola di Comino c’è Paradise Bay, spiaggia che si raggiunge scendendo lungo una scalinata ripida e frequentata soprattutto da giovani che ne fanno un luogo d’incontro nelle ore suggestive del tramonto. Sul versante settentrionale dell’isola di Malta c’è invece Armier Bay, sempre battuta dai venti e con onde altissime, ideale quindi per chi pratica surf e windsurf. Infine, sempre a Malta ma sulla costa occidentale, Golden Bay è la spiaggia più mondana con alberghi e locali alla moda.

Tra i modi migliori per visitare questo concentrato di bellezze naturalistiche e paesaggistiche che è Malta le crociere sono certamente quello più easy perchè permette di girare i luoghi di maggior interesse, conoscere i siti architettonici, fare escursioni speciali, praticare immersioni e tanto altro ancora. Msc Crociere propone ad esempio un itinerario, in vigore nei mesi estivi ma anche in quelli meno caldi, che parte da Venezia e raggiunge le coste maltesi passando per Croazia, Grecia e Turchia.