Le navi Royal Caribbean attraccheranno nel porto de La Spezia anche nel 2016

Non molto tempo fa ti abbiamo parlato del possibile accordo tra la compagnia Royal Caribbean e l’Autorità Portuale di La Spezia per un possibile investimento della compagnia nel watrfront speziano, ritardato dalle tempistiche del nostro paese.

allure of the seas alla spezia

Pochi giorni fa la questione è tornata in auge in occasione dell’arrivo nel porto della Spezia della tanto attesa Allure of the Seas. La nave più grande del mondo è stata accolta da una memorabile cerimonia di benvenuto, tributo della città, durante la quale il capitano di Allure, Johnny Faevelen, ha rilasciato una dichiarazione entusiasta seppur moto formale. Ecco le sue parole:

“Sono molto contento di presentare nel vostro porto la nave più grande del mondo. Questa cerimonia di saluto avviene dopo 5 settimane di sbarchi e approfitto di questa occasione per significare un sincero apprezzamenti dei lavori in corso per una ancor miglior accoglienza al terminal della Spezia”.

Il Presidente dell’Autorità Portuale, Lorenzo Forcieri, soddisfatto del lavoro fatto, ha risposto alle parole del capitano dicendosi:

“particolarmente orgoglioso di quelle parole che confermano la bontà dello sforzo dei lavori approntati dall’Autorità Portuale e dalla comunità spezzina, anche se questa mattina non vedo nessun rappresentante del Comune presente alla cerimonia di benvenuto. Speriamo di aver Royal Caribbean anche nel 2016 come la stessa compagnia ci ha richiesto e per la quale presto daremo l’ok definitivo. Il waterfront? Certamente rimane priorità e speriamo che con il superamento della crisi le cose possono muoversi”.

La volontà della compagnia di rinnovare la presenza delle proprie navi nel porto della Spezia è palesata nuovamente dal capitano che ha spiegato come questa tappa, percepita come meta di relax, sia spesso preferita dagli ospiti a porti più grandi ed impegnativi, come Barcellona, Marsiglia e Palma di Maiorca.  Ma contestualmente esprime anche una piccola perplessità rispetto alle piccole dimensioni del porto, queste le sue parole:

“Ecco in cima alla mia lista personale dei desideri c’è un allargamento di 50 metri in larghezza. Non e’ uno scalo insicuro ma non possiamo giocare con le condizioni del tempo. Il porto della Spezia è bellissimo, un meraviglioso scalo che potrebbe ospitare anche tre navi contemporaneamente. Ma questo dipende da voi: mi piacerebbe vedere questo entro cinque anni, perché la destinazione lo merita”.

Il Capitano Faevelen ha poi terminato il suo discorso rivolgendo una richiesta esplicita a Forcieri:

“A maggio del prossimo anno avremo l’esordio di Harmony of the seas. Ma ad oggi non abbiamo la conferma della Spezia per gli scali 2016 e abbiamo bisogno di una conferma istantanea. Non possiamo sviluppare il nostro business senza sapere anticipatamente le vostre scelte”.

Il Presidente non si è fatto cogliere impreparato, manifestando la volontà di impegnarsi affinché il porto della Spezia sia quanto prima in grado di accogliere al meglio croceristi ed equipaggio durante gli scali e conclude affermando:

“Royal Caribbean anche nel 2016? Nessuna promessa, abbiamo sempre ritenuto che la nave più grande avesse diritto alla banchina quindi avrà sempre la priorità. Presto risponderemo positivamente alla loro richiesta, ma credo di poter dire che il comandante può anticipare la notizia a Miami”