In crociera nel Mediterraneo: cosa visitare quando attracchi al porto di Marsiglia

Il porto di Marsiglia è praticamente una tappa obbligata per tutte, o quasi tutte, le navi che fanno crociere nel Mediterraneo con sosta in Francia. Non a caso stiamo parlando del più importante porto francese, centro nevralgico ed economico dell’intero paese, da cui partono importanti collegamenti con l’Africa, l’Italia e la Spagna.

Ed è proprio per la presenza di un porto così importante che Marsiglia si presenta oggi come una città cosmopolita e multietnica con un profilo culturale molto variegato ed interessante.

marsiglia porto vecchio

Il porto è diviso in due bacini, est ed ovest, che permettono di accogliere in tutto 8 navi contemporaneamete: il sito della Joiliette è destinato all’ospitalità di quelle più piccole, che non devono superare i duecento metri, mentre il vicino molo Leon Gourret è destinato alle imbarcazioni più grandi che possono raggiungere anche i duecentonovanta metri, disponendo di tutti i servizi ed i confort per un’ottimale accolgienza.

L’intera storia di Marsiglia si sviluppa intono al suo porto che è stato il primo della nazione. Fu fondata dai marinai greci che riconobbero la strategicità della sua baia e successivamente è stata dimora anche di italiani, russi, nordafricani ed armeni fin quando, nel 1480, è diventata parte della Francia. Oggi è la seconda città dopo Parigi e nel 2013 è stata capitale europea della cultura. Marsiglia conserva un aspetto ancora tradizionale con strade strette e antichi palazzi in un paesaggio fatto di numerose baie, insenature rocciose e spiagge. La città ha un fascino elegante e autentico che scoprirai passeggiando lungo la Canebière, la principale strada della città, che divide la zona borghese da quella multietnica e più povera: visitarla è un’esperienza perfetta per chi ama immergersi nei colori e nei profumi di culture diverse.

Il corso ricco di negozi, alberghi e ristoranti si snoda verso il pittoresco Vieux Port, il Porto vecchio, dove sbarcano ogni giorno pescherecci e yacht da tutto il mondo. Tutt’intorno si susseguono bar e ristoranti dove potrai gustare ottimi piatti a base di pesce freschissimo. Ogni mattina, infatti, sul porto si anima l’animosissimo mercato, che la rende ancora più viva e colorata: gente che si accalca ai banchi stracolmi di tantissime varietà di pesce per accaparrasi i pezzi migliori, mentre donne urlanti ti intimano di acquistare il loro pescato.

Per respirare l’anima multietnica e più vera della città devi raggiungere Le Panier. Percorrerai le romaniche stradine in discesa, costeggiate da botteghe tipiche e bistrot, tra panni stesi e segni delle diverse culture che popolano la zona. Se hai voglia di fare lunghe camminate, non rinunciare ad una visita alla chiesa di Notre-Dame de la Garde, uno degli edifici più belli della città che si trova a 162 metri di altezza sulla piccola collina di La Garde. In stile neo-bizantino la chiesa risale al 1864 ed è un luogo di culto che attira, ogni anno, ondate di pellegrini soprattutto il 15 agosto, il giorno dell’Assunta. La gente del posto la definisce “madre buona” perché è vista come la protettrice della città.

Ti basterà spingerti appena fuori Marsiglia, per ammirare uno stupefacente monumento della natura: le Calanques. Sono le più belle calette di tutta la Provenza: insenature di roccia bianca che affacciano sul mare turchese. Nella più grande e bella di tutte, che si chiama Sormiou, un sub scoprì una grotta sottomarina decorata con pitture preistoriche.

Questa vivace città è senza dubbio tra le più interessanti della Francia e per questo tappa obbligata delle navi da crociera che percorrono i nostri mari: imbarcati per una Crociera nel Mediterraneo Occidentale e vivi il fascino di Marsiglia.