Napoli regina delle crociere nel Mediterraneo

L’Italia, Napoli e le navi più belle del mondo. Un legame indissolubile e sempre più forte: gli scali del Bel Paese e quelli campani – in primis quello partenopeo – sono protagonisti indiscussi delle crociere nel Mediterraneo, con una crescita che va in controtendenza rispetto alla recessione di cui ancora si teme lo spettro.

24418570

Negli ultimi anni il nostro Paese ha mantenuto il primato assoluto sia dal punto di vista economico sia per passeggeri imbarcati, navi transitate e scali effettuati. Siamo campioni di crociere, insomma. E a dirlo è una sorta di autorità del settore, l’Associazione internazionale delle compagnie di crociere, che ha presentato un report annuale dal contenuto incoraggiante. Cifre e risultati di tutto riguardo.

Le crociere contribuiscono all’economia nazionale con un valore di oltre 4 miliardi e mezzo di euro, il 2,5 per cento in più rispetto al recente passato. L’Italia è seguita (almeno per una volta) da Inghilterra e Germania e si conferma come la destinazione preferita dei crocieristi. I quali l’anno scorso sono stati tutt’altro che pochi: 7 milioni di passeggeri approdati nei nostri porti più belli, quasi un quarto di quelli che sono passati in tutta Europa. Ma non è tutto: sono italiani 5 dei 16 porti più importanti del continente per traffico crocieristico, quasi tutti nel Mezzogiorno.

I risultati lusinghieri dell’Italia non riguardano solo il numero di turisti ma anche l’aspetto più propriamente economico, e quindi occupazione e cantieristica. I nostri cantieri sono alle prese con dodici nuovi ordini di grandi navi da crociera per un valore complessivo di oltre 4 miliardi di euro e centomila posti di lavoro, addirittura in aumento rispetto agli anni precedenti – nonché agli altri settori dell’economia italiana, nei quali purtroppo c’è sempre meno occupazione –.

Infine la classifica dei porti italiani. Primo su tutti quello di Napoli, che detiene il primato nel Mezzogiorno con circa 1,2 milioni di passeggeri. Lo scalo partenopeo è secondo solo a Marsiglia. Cosa vogliono dire tutte queste cifre? Innanzitutto che il sud d’Europa e le coste del Mediterraneo rappresentano un contesto dalla bellezza impareggiabile, con una ricchezza di attrazioni naturalistiche, architettoniche e culturali unica al mondo.