MSC Seaside: via ai lavori di costruzione della nave che rivoluzionerà il concetto di crociera

Ieri 22 giugno c’è stata la cerimonia del taglio della lamiera negli impianti di Fincantieri di Monfalcone, che ha dato l’inizio ai lavori di costruzione di MSC Seaside, la più grande nave da crociera mai costruita da questi canteri.

Si tratta della prima delle due navi che MSC Crociere ha commissionato ai cantieri Finmeccanica, navi che rivoluzioneranno il concetto stesso di crociera, con l’introduzione di tecnologie all’avanguardia sia per la vita a bordo che per la gestione della nave.

taglio lamiera msc seaside

MSC Seaside è una nave concepita per arrivare dovunque e attraccare in tutti i porti del mondo anche se ha già una destinazione precisa, Miami.

Queste le parole del CEO Giovanni Onorato sull’progetto delle due navi:

“Seaside è un’opportunità per poter finalmente attaccare un mercato maturo, grande, dove fino ad oggi la nostra è stata una presenza molto relativa. Crediamo che al di la dalle compagnie già presenti in Usa noi possiamo dare un prodotto un po’ diverso e quindi costituire una curiosità, una novità per il mercato nordamericano. Questa nave ha tecnologie che permettono di ridurre i consumi e preservare l’ambiente, e ad avere un sistema di trattamenti dei prodotti e delle scorie, dall’acqua al carburante, in modo che tutto possa essere riciclato e depositato in forma più pulita. Poi tanta tecnologia che permette agli ospiti di muoversi meglio nella nave e perché no in termini di sicurezza, per identificare il posizionamento dei bambini. E non di meno la possibilità di fare con il cellulare di aprire la cabina, pagare il conto, di usarlo come documento di ingresso e uscita dalla nave”.

Oltre a questo ambizioso progetto che costerà 700 milioni per nave e che terminerà con la consegna a novembre 2017 della prima e a maggio 2018 della seconda nave, a Fincantieri MSC ha affidato anche il già noto “Programma Rinascimento”.

Questo programma che ha visto l’investimento di 200 milioni di euro, prevede che le quattro navi MSC della classe Lirica vengano fisicamente allungate per aumentare la disponibilità di cabine, ne verranno aggiunte circa 200, e di spazi a bordo dedicati all’intrattenimento. Inoltre le navi verranno dotate di tecnologie all’avanguardia e subiranno un rinnovo sia negli spazi che nel decoro. Al termine del progetto le navi, che adesso sono lunghe 251 metri, raggiungeranno i 275 metri e ospiteranno fino a 2.680 viaggiatori.