Crociera a Corfù: ecco cosa vedere quando sbarchi sull’isola

Corfù è una delle isole più belle dello Ionio: rigogliosa e verdeggiante, affaccia sulle coste occidentali della Grecia e dell’Albania. Molto famosa per il suo mare spettacolare, dai colori intensi, non è la meta ideale solo per le vacanze estive, ed infatti compare tra le destinazioni di molte crociere autunnali nel Mediterraneo Orientale, anche per il suo clima gradevole da marzo a novembre.

corfu

E’ una meta cosmopolita e vivace, ricca di storia e di cultura che offre ai suoi visitatori un’architettura molto interessante, influenzata da tanti stili che vanno dal veneziano al bizantino, passando per il francese e l’inglese: non a caso, nel 2007, è stata dichiarata patrimonio dell’UNESCO. Anche il paesaggio è molto vario ed interessante, ed alterna fitte schiere di ulivi a imponenti cipressi che rendono la natura molto affascinante.

Corfù è un’isola che offre davvero tanto ai suoi visitatori e riuscire a vedere tutto è impossibile nel breve tempo che avrai a disposizione durante la sosta della tua nave. Ecco perchè ti consigliamo le cose che devi assolutamente visitare non appena sbarcherai sull’isola. Il porto dove attraccherai dista un paio di chilometri dalla capitale che potrai raggiungere facilmente in taxi ma anche in bus  (più economico). La città, delimitata da due fortezze, la Nuova e la Vecchia, è percorsa da stradine molto suggestive con elementi architettonici moto interessanti, in stile veneziano e bizantino. Da non perdere la chiesa di  Agios Spyridon, il Santo protettore di Corfù, di cui spicca la bella cupola rossa.

Molto caratteristico anche il borgo di Kanoni, celebre per il monastero bianco dedicato alla  Madonna di Vlacherna, costruito su un piccolissimo isolotto, collegato alla terra ferma da un pontile. Da questo partono anche dei barchini che per pochi euro ti porteranno sull’isola dei topi, altro posto molto caratteristico a pochi metri dal monastero. Nel paese di Gastouri, a pochi chilometri dalla capitale, sorge un bellissimo edificio che devi visitare per forza: il Palazzo dell’Achilleion, costruito dall’architetto italiano Raffaello Carito. Conosciuto anche con il nome di Villa Sassi, questo maestoso edificio fu costruito come rifugio per la Regina Elisabetta d’Austria; successivamente divenne un casinò e solo negli anni ’80 si è trasformato in un museo aperto al pubblico.

Sono ancora tantissime le cose da vedere su questa affascinante isola ionica, ed infatti dopo questa breve sosta deciderai sena dubbio di farci ritorno.